In Adeguamento, GDPR, Privacy, Regolamento Europeo, Sicurezza dati personali

Nessuna proroga per il GDPR!

Non è stata attuata nessuna proroga per il Nuovo GDPR, entrato in vigore a tutti gli effetti il 25 maggio 2018. Le sanzioni, come previsto dal Regolamento UE sulla privacy, sono operative dal giorno stesso dell’entrata in vigore.

Ad essere prorogata è la delega per l’approvazione dello schema di decreto legislativo per l’adeguamento della legge sulla privacy al Regolamento UE 2016/679. La scadenza dal 21 maggio 2018 è stata rinviata al 21 agosto 2018.

Le Sanzioni

A partire dal 25 maggio 2018 si può incorrere in sanzioni in caso di violazioni dei diritti sulla privacy degli utenti. È ancora poco chiaro però quali siano le sanzioni previste dal Nuovo Regolamento UE.

All’interno del GDPR si possono trovare solo delle indicazioni sulle massime sanzioni Amministrative applicabili. Si può arrivare ad infliggere un’ammenda pari a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato; l’importo dovrà essere valutato in base alla gravità e alla durata della violazione.

Non è ancora ben chiaro come verranno valutate le diverse violazioni caso per caso, in attesa dell’approvazione del decreto delegato.

In attesa del decreto delegato sarà inevitabilmente difficile applicare il Regolamento UE ma questo non dovrà distogliere l’attenzione sulla necessità di rispettare il GDPR.

Start typing and press Enter to search