In Garante, Novità, Privacy, Regolamento Europeo

Nuove iniziative del Garante con Pa e imprese da Settembre 2017

Si è concluso con un bilancio positivo il primo ciclo di incontri tenuti dall’Ufficio del Garante con soggetti pubblici e privati in vista dell’applicazione del Regolamento europeo sulla protezione dati, prevista a partire dal 25 maggio 2018.

Ai tre incontri riservati alla Pa hanno partecipato oltre 130 tra funzionari e dirigenti appartenenti ad Amministrazioni centrali, Enti pubblici, Regioni, Province autonome e Autorità indipendenti. Agli altri tre appuntamenti rivolti al mondo imprenditoriale, assicurativo e bancario sono intervenuti i rappresentanti di Confindustria, Abi, Ania, Sindacato nazionale e agenti di assicurazione. Si è trattata di una prima presa di contatto con le associazioni che avevano chiesto di confrontasi con il Garante sul tema dell’implementazione delle nuove regole.

Apprezzamento per l’iniziativa e una rilevante partecipazione al dibattito sono stati i principali riscontri durante tutti gli incontri. In quelli rivolti alla Pa, in particolare, numerosi sono stati i quesiti e le richieste di approfondimento operativo che saranno poi elaborati dall’Ufficio del Garante al fine di adottare un documento di orientamento per la Pubblica amministrazione.

Nelle iniziative di collaborazione che si sono svolte anche nei confronti del settore imprenditoriale, assicurativo e bancario, i rappresentanti dei diversi gruppi hanno chiesto certezza e chiarimenti sulle regole e sulle norme che dovranno essere applicate. Tutto ciò, tenendo conto che su diversi e rilevanti profili, il Regolamento affida al legislatore nazionale il compito di integrare il quadro normativo.

Gli esponenti delle varie categorie hanno chiesto di assicurare, per quanto possibile, la prosecuzione della validità dei principi e delle regole contenuti nei principali provvedimenti di carattere generale del Garante e nei Codici deontologici che hanno regolato finora i diversi settori.

Agli incontri appena conclusi ne seguiranno altri, a partire dal mese
di settembre, nei quali il Garante fornirà indirizzi e assicurerà il
supporto all’opera di implementazione del Regolamento.

Start typing and press Enter to search